BESOS-Lifebility-2013

BESOS finalista al Lifebility Award 2013

Torna con la quinta edizione il Lifebility Award, un concorso nazionale nato nel 2009 con l’obiettivo di stimolare i giovani talenti a sviluppare idee e progetti che risolvano problemi di interesse sociale.

Il concorso prevede la presentazione di proposte progettuali in una delle seguenti categorie:

  •  Energia e Ambiente
  •  Trasporti e Mobilità
  •  Comunicazione, Immagine e Design
  •  Bioingegneria e Biotecnologie
  •  Nutrizione e Qualità della Vita
  •  Turismo e Beni Culturali

Le proposte devono essere connotate da elementi di innovazione e originalità, esplicitando i benefici per la comunità e tenendo conto ovviamente della fattibilità tecnologica ed economica dei progetti.

Dopo una prima fase di selezione alla presenza di un notaio e a cura del Comitato Organizzatore, le idee finaliste saranno premiate con l’offerta di un corso intensivo sulle metodologie di sviluppo di un Business Plan e successivo tutoring di un mese  (da parte di un manager o consulente aziendale) al fine di migliorare gli aspetti descrittivi dell’idea e della sua realizzazione.

Nella seconda fase, le idee rielaborate grazie all’aiuto del tutor, saranno nuovamente sottoposte a selezione e i vincitori finali potranno ricevere come premio un carnet di Voucher per assistenza allo startup d’impresa, uno stage retribuito presso uno degli sponsor dell’iniziativa oppure un premio in denaro del valore di 5.000 euro.

Sono molte le istituzioni e le aziende che ogni anno aderiscono a questa iniziativa, come ad esempio la “nostra” Università di Pisa tra gli atenei associati e il Barcamper, vecchia conoscenza di BESOS, tra i partners ufficiali.

L’esperienza di BESOS

BESOS ha partecipato nell’edizione 2012-2013 del Lifebility Award, gareggiando nella categoria Bioingegneria e Biotecnologie con il progetto“Brain-computer interface per sindrome locked-in (Lis)”.

L’idea proposta, sebbene ancora immatura, ha evidentemente convinto la giuria, consentendoci di essere selezionati tra i finalisti e vincere la partecipazione al corso di Business Plan e al Tutoring. Il programma del corso ha toccato argomenti relativi alla stesura di un Business Plan, all’analisi del mercato e dell’ambiente di riferimento, alla SWOT analysis, al marketing mix, alle modalità di distribuzione e comunicazione di un prodotto/servizio, all’analisi del contesto competitivo, agli aspetti giuridici, amministrativi e burocratici relativi all’avvio di una impresa e tanto altro. Tutte queste informazioni sono state utili perchè ci hanno premesso di avere una visione generale delle problematiche che si devono affrontare quando si vuole trasformare una idea in un prodotto reale.

Lifebility ha rappresentato per BESOS un trampolino di lancio nel mondo aziendale e professionale ma anche una palestra in cui è stato possibile fin da subito capire gli errori e riflettere sui punti deboli e sui punti di forza dell’idea. Anche in virtù di queste riflessioni la Vision e la Mission di BESOS sono state gradualmente modificate e perfezionate, così come il Business Model e la strategia di comunicazione. Questi miglioramenti ci hanno permesso di crescere e di prendere atto delle vere potenzialità dell’idea originale.

BESOS oggi ha spostato il suo campo di interesse dall’ambito prettamente medico verso il più vasto mondo dell’Interazione Uomo Computer, con un occhio di riguardo per l’elettronica di consumo. Il primo progetto per il quale BESOS ha prestato i suoi servizi, infatti, è TOI Shield, una scheda elettronica per il physical computing, la domotica e l’internet delle cose.

TOI Shield è live su Kickstarter insieme a VIPER, una suite software e hardware per l’internet delle cose. Clicca sul pulsante e supporta il progetto!

 

Insomma, Lifebility Award è un palcoscenico per centinaia di giovani che hanno idee, talento e coraggio di mettersi in gioco. Insegna a credere nelle proprie idee e a comunicarle nel modo opportuno. Last but not least, insegna a innovare con un occhio di riguardo per le tematiche sociali.

Partecipa anche tu! Hai tempo fino al 31 marzo 2015. Più info sul sito ufficiale.

Luigi F. Cerfeda
Follow me

Luigi F. Cerfeda

Biomedical Engineering, Founder & Project Manager at BESOS - Bio Engineering Systems for Open Society
Luigi F. Cerfeda
Follow me
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento!

Loading Facebook Comments ...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento